Svolgimento del Gioco

Svolgimento del Gioco

L'assetto moderno del Gioco prevedeva, sino alla fine del secolo scorso, sei combattimenti tra le 12 Magistrature, più una eventuale sfida di spareggio, combattuta tra due squadre composte dai migliori combattenti delle Parti (dette "nazionali"). In molte occasioni, a causa della difficoltà nel trovare combattenti disponibili e risorse per sostenere l'ingente impegno logistico e organizzativo, alcune Magistrature venivano accorpate da ambo le Parti e i combattimenti ridotti di numero.

La storia del Gioco del Ponte

La storia del Gioco del Ponte

Il Gioco del Ponte (Giòo der Ponte in Pisano) è una festa storica che ogni anno, l'ultimo sabato di giugno, si svolge sul Ponte di Mezzo a Pisa.
Il Gioco, in cui si fronteggiano le Magistrature (che rappresentano i quartieri cittadini) riunite nelle Parti di Mezzogiorno e Tramontana (a sud e a nord dell'Arno), consiste, nella versione contemporanea, nella spinta di un carrello lungo un binario appositamente montato sul Ponte di Mezzo. Prima della Battaglia si svolge il corteo storico, composto da 710 figuranti, dei quali 41 a cavallo, tutti in costume stile cinquecentesco spagnolo. Il corteo si snoda sulle quattro strade che costeggiano il tratto centrale cittadino del fiume Arno (i cosiddetti Lungarni).

Organizzazione delle Parti

Organizzazione delle Parti

Il Gioco del Ponte si svolge una volta all'anno, l'ultima domenica di giugno fino all'anno 2008, dal 2009 la manifestazione è stata spostata all'ultimo sabato di giugno (alla sera prima quindi) con partenza del corteo alle ore 20.

Follow Us On

Image

Nobile Parte Mezzogiorno

Quartiere San Martino - Pisa